brief creativo

Brief Creativo: cos’è e come scriverne uno

 

In questo articolo vi spiegheremo uno strumento di cui forse avrete già sentito parlare: il brief. Quali sono le sue caratteristiche e perché è così utile per le aziende.

Brief creativo

Cos’è un brief?

Il brief è generalmente un documento nel quale l’azienda riporta una serie di informazioni, obiettivi e strategie. Il termine deriva dall’inglese to brief= dare istruzioni ma anche brief=breve, che subito ci fanno intendere l’utilità di questo strumento.

In particolare il termine viene utilizzato in ambito pubblicitario in riferimento ad un documento indirizzato alle agenzie pubblicitarie, e in generale ai creativi, nel quale vengono riportati obiettivi e linee guida per lo sviluppo del progetto al quale si lavorerà. Un testo, non troppo lungo, che facilita la comunicazione tra l’agenzia e il cliente, rendendo il lavoro di entrambi più veloce ed efficace, e garantendo che tutte le parti siano allineate.

Gli elementi fondamentali

Questo strumento è necessario all’agenzia per conoscere il cliente, i suoi obiettivi e di conseguenza per poter costruire un piano di comunicazione ad hoc. Dall’altro lato è utile anche ai clienti per raccontare la propria realtà e rendere note le proprie richieste in modo chiaro e sintetico.

Il brief è la risposta alle domande che il team creativo solitamente pone ad un nuovo cliente durante i loro primi incontri. Un brief efficace deve quindi contenere diversi elementi:

  • Informazioni relative al cliente: tipologia di attività, settore di competenza, prodotti o servizi proposti al cliente e tutti i dettagli relativi alla propria realtà;
  • Mercato e competitors: i principali concorrenti presenti nel mercato di riferimento;
  • Target: chi volete raggiungere e a chi potrebbe interessare il vostro prodotto/brand? Analisi età, provenienza e altre caratteristiche utili;
  • Comunicazione: linee guida generali tra le quali tipologia di contenuti proposti e tone of voice;
  • Obiettivi: quali sono le esigenze dell’azienda e cosa si vuole ottenere nel breve e lungo periodo? In particolare in un brief creativo si possono indicare gli obiettivi che si vogliono raggiungere con il progetto;
  • Budget e tempistiche: è importante definire anche dal punto di vista finanziario le proprie possbilità e quali sono le tempistiche previste per la realizzazione del progetto.

 

Modello di brief creativo

Come scrivere un brief

Come si scrive quindi un brief in modo corretto? Non possiamo darvi una formula precisa, ci si deve sempre adattare alle singole situazioni, ma sicuramente le parole d’ordine devono essere precisione e chiarezza.

Il documento infatti non dovrà essere troppo lungo (ma neanche troppo corto!) e contenere tutte le informazioni per avviare il lavoro del team creativo. Durante la stesura del testo è sempre utile confrontarsi anche con i propri referenti in agenzia per poter rispondere a tutte le risposte di cui hanno bisogno ma anche come supporto.

Il brief come strumento non è utile solamente in fase iniziale ma risulterà guida per l’agenzia durante tutto il processo creativo e si potrà consultare al termine del lavoro per verificare che siano stati raggiunti gli obiettivi prefissati.

Scarica il template

Ora è il vostro turno! Scaricate il modello da compilare e iniziate a pensare alle vostre campagne insieme a noi!

Share:

Diventa un social lover

Ricevi direttamente via mail notizie, curiosità e articoli sul mondo social e digital.