Come curare il profilo Instagram

Come curare il profilo Instagram

Oltre alla costanza nelle pubblicazioni, come fare per curare al meglio il profilo Instagram? È necessario dedicare qualche attenzione in più ai post e al feed, vediamo come!

Curare il profilo Instagram: le tipologie di post

Possono essere delle semplici foto o brevi video accompagnati da una descrizione, oppure possono essere contenuti grafici.

Questi elementi possono essere pubblicati singolarmente, oppure sottoforma di post carosello.

Per i contenuti grafici, quindi ad esempio un post carosello con delle scritte, è bene che questi siano chiari e semplici.
Quindi meglio utilizzare font facilmente leggibili (i lineari ad esempio), frasi brevi e colori adeguatamente contrastati per consentire una lettura piacevole.

Curare il profilo Instagram: il feed

Un aspetto da tenere in considerazione è il feed, ossia l’insieme dei post visibili sul nostro profilo.

È bene quindi far sì che i contenuti pubblicati stiano bene fra di loro. Come? Questo è possibile avendo degli elementi comuni in ogni pubblicazione:
Colori, elementi grafici fissi (come ad esempio un logo), oppure elementi grafici variabili che possono collegarsi con gli elementi degli altri post dando un’idea di insieme nel feed.

Le cornici dei post di Blooming danno un’idea di insieme.

Si può anche scegliere di suddividere le tipologie di contenuto in modo da far apparire i post con un determinato ordine.
Fare questa scelta risulta essere però molto vincolante sul tipo di post da creare per riuscire a mantenere l’ordine stabilito.

Una parte del feed di Pantone in cui si nota la suddivisione dei post.

La comunicazione sul social

Per decidere come muoversi nelle scelte per i post e il feed è bene tenere sempre presente la propria identità.
L’aspetto visivo ed i testi devono avere un’identità ben precisa che combaci con il vostro essere.

Un profilo Instagram può essere più di una semplice vetrina.
Possiamo scegliere di mostrare maggiormente chi siamo.

Lo si può fare anche con dei video “dietro le quinte”, con delle stories, parlando direttamente con quella che sarà la nostra community.

Questa comunicazione più diretta, che mira al coinvolgimento, consente di farci conoscere meglio e creare un legame più forte con chi ci segue.

Share:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su vk
Condividi su whatsapp