Bolla di Filtraggio: che cos'è e quali sono i rischi | Piano Social

Bolla di Filtraggio: che cos’è e quali sono i rischi

Conoscete la Bolla di Filtraggio? Se non la conoscete, partiremo dall’inizio.
Ogni minuto che passiamo sui social network veniamo bombardati da input. Queste informazioni influenzano, più o meno consciamente, le nostre opinioni e condizionano i nostri comportamenti.

Per intrattenerci a lungo, i social ci mostrano contenuti che apprezziamo.

Dov’è il rischio per noi?
Il rischio è quello di farci pensare che tutti, o in grande parte, la pensano come noi.
Come si chiama questo effetto?
Si chiama “Bolla di Filtraggio“.

Che cos’è la “Bolla di Filtraggio”?

Definizione

La bolla di filtraggio è la cronologia di tutto ciò che abbiamo cercato negli ultimi tempi sul web. E, attraverso le parole chiave che abbiamo cercato, il web ci ripropone altri contenuti simili (raramente uguali).
Detto in modo più semplice: la bolla di filtraggio è il risultato del sistema di personalizzazione di qualsiasi utente.

Avevamo affrontato il discorso dell’algoritmo dei social, in particolare di Facebook, per comprenderne il funzionamento in questo articolo!

Questi siti sono in grado di utilizzare informazioni sull’utente (come posizione, click precedenti, ricerche passate) per scegliere selettivamente, tra tutte le risposte, quelle che probabilmente l’utente stesso vorrà vedere. L’intento è di escludere le informazioni che sono in contrasto con il nostro punto di vista, isolandoci in tal modo nella nostra bolla culturale o ideologica.

Chi ha coniato il termine?

Il termine è stato coniato dall’attivista internet Eli Pariser nel suo libro The Filter Bubble: What the Internet Is Hiding from You, (qui il link per l’approfondimento) secondo cui gli utenti vengono esposti di meno a punti di vista conflittuali e sono isolati intellettualmente nella propria bolla di informazioni.

Quali sono i rischi dell’effetto bolla?

L’effetto della «bolla» può avere delle implicazioni negative da un punto di vista civico, secondo Pariser, ma ci sono punti di vista differenti che suggeriscono che l’effetto sia minimo e affrontabile.

Bolla di Filtraggio: che cos'è e quali sono i rischi | Piano Social

Nel libro sulla bolla di filtraggio, Pariser avverte che un potenziale difetto della ricerca filtrata è che «crea l’impressione che i nostri stretti interessi siano tutto ciò che esiste».
Sempre secondo l’autore, gli effetti negativi delle bolle di filtraggio includono il danno alla società nel suo complesso, nel senso che questi sono in grado di «indebolire il discorso civico» e rendere le persone più vulnerabili a «manipolazioni e propaganda».

«Un mondo costruito su ciò che ci è familiare è un mondo dove non c’è nulla da imparare […] (in quanto c’è) un’invisibile auto-propaganda che ci indottrina con le nostre proprie idee.»

Eli PariserThe Filter Bubble: What the Internet Is Hiding from You
Share: