tendenze social 2023

Tendenze social 2023: cosa aspettarsi?

Mancano pochi mesi al nuovo anno, che si prospetta decisivo per i social network. Talkwalker ha pubblicato un report approfondito delle tendenze social previste per il 2023, vediamole insieme!

Come nascono le tendenze social?

Prima di raccontarvi le novità dell’anno nuovo è doverosa una breve spiegazione sui trend, cosa sono e come nascono. I trend possono nascere sia offline che online. Nella maggior parte dei casi una notizia, un evento o qualsiasi argomento della “vita reale” attira l’interesse del pubblico e attiva così conversazioni, venendo trasportata e maggiormente diffusa grazie all’online. Negli ultimi anni sono sempre di più le tendenze nate direttamente dai social e diffusi a macchia d’olio dai diversi media. La bravura dei brand è riuscire a cavalcare i trend a proprio favore e saperli cogliere sul nascere, ascoltando la propria community e introducendosi nelle conversazioni in modo intelligente.

Per le aziende è quindi di fondamentale importanza sapere cosa succederà e capire come i comportamenti delle persone si modificheranno nei prossimi mesi.

tendenze social

Tendenze social 2023 secondo TalkWalker

Ecco allora le tendenze principali individuate da TalkWalker per il nuovo anno.

I cookie si sbricioleranno

Nel nuovo anno gli utenti diventeranno sempre più consapevoli e attenti all’utilizzo dei propri dati sulle piattaforme online. Per questo si prevede la scomparsa dei cookie da parte di terze parti, che da un lato permetterà un’esperienza più sicura ai consumatori dall’altro sarà un duro colpo per le aziende. Questo processo porterà ad un cambio radicale dell’advertising: per fortuna Google ha rimandato ancora una volta la fine dell’uso dei cookies al 2024. Le aziende hanno ancora tempo per testare e utilizzare le API di Privacy Sandbox.

Nuovo standard per i social network

Il problema delle fake news e dell’utilizzo sbagliato del deep web sarà sempre più centrale. Gli utenti sono più consapevoli e sono diventati più bravi a riconoscere notizie false da quelle vere. Parallelamente però le nuove tecnologie sono diventate sempre più capaci di sviluppare contenuti credibili seppur artificiali.

Per le aziende sarà importante creare fiducia e rendersi affidabili e credibili agli occhi degli utenti. In questo contesto avranno un ruolo centrale anche i social network che dovranno garantire sicurezza, escludendo contenuti falsi, nocivi o pericolosi per gli utenti.

Social network decentralizzati

Se non avete mai sentito parlare di social network decentralizzati, si tratta di piattaforme che operano su server gestiti in modo indipendente, e non su un server centralizzato di proprietà di un’azienda. Favoriscono la trasparenza, poiché i dati possono essere visualizzati quasi in tempo reale da chiunque su una rete. Proprio per questo ultimamente vengono preferiti dagli utenti.

I brand dovranno essere in grado di spostarsi anche su queste piattaforme per seguire i consumatori e raggiungerli prima di altre aziende.

Multisensorialità

Arrivati a questo punto del report quello che è chiaro è senza dubbio la centralità del consumatore. Anche i contenuti si dovranno quindi adattare alle sue esigenze, sarà necessario creare contenuti multi-canale e multi-sensoriali che coinvolgano l’utente a più livelli. Non si tratta solo di stimolare i consumatori in modi nuovi e interattivi, ma di creare esperienze più accessibili che offrano i contenuti nei formati richiesti dal pubblico.

Ascesa e caduta del social commerce

Il futuro dello shopping è sicuramente online, un trend che negli ultimi anni è stato anche accelerato dalla pandemia: il 49% degli utenti sui social media hanno fatto un acquisto sui social, rispetto al 44% negli Stati Uniti. Il compito delle aziende sarà quello di implementare, migliorare e rendere più sicuri i processi di acquisto per i propri clienti anche sulle piattaforme social.

Corsa al metaverso

Il metaverso è un argomento di cui si sta parlando molto già in questi mesi del 2022: un mix di realtà digitale, aumentata e del mondo reale. Sono sempre di più quelli che ne vogliono far parte, ma è davvero il posto giusto per tutti? I brand in primo luogo devono capire se conviene e se è il posto giusto per la loro realtà e come viverlo nel modo giusto.

Analisi predittiva

In questo articolo vi avevamo parlato di come l’intelligenza artificiale abbia cambiato e stia ancora cambiando il mondo del marketing e dei social media. L’analisi predittiva verrà integrata sempre di più in questi processi per riuscire a prevedere i comportamenti dei consumatori, i trend e molto altro.

Sostenibilità aziendale

Di sostenibilità si parla tanto ma ai consumatori non bastano più solo le parole: conteranno le azioni. Circa l’82% dei consumatori vorrebbe che le compagnie mettessero le persone ed il pianeta in primo piano rispetto ai profitti, le aziende dovranno essere in grado di comportarsi in modo sostenibile e non solo parlare di sostenibilità.

Customer experience sempre più social

Gli utenti hanno sicuramente modificato le loro abitudini di acquisto negli ultimi anni e, come dicevamo qualche paragrafo prima, l’online è diventato centrale e canale prioritario. I consumatori vogliono tutto e subito, e per le aziende non è sempre facile. L’importante sarà garantire all’utente assistenza, informazioni o soluzioni il più rapidamente possibile e questo sarà possibile sempre più grazie ai social.

La buyer persona lascerà spazio alla community

Notizia che forse vi sconvolgerà ma la buyer persona sarà destinata a scomparire a causa dei continui cambiamenti di interessi e necessità dei consumatori. Sarà invece centrale il concetto di community, le aziende dovranno impegnarsi per conoscere meglio a chi stanno parlando. In questa ottica sono sempre più centrali piattaforme che permettono maggiore interazione con gli utenti, come Discord e Signal, oltre che la già usatissima Telegram.

Il minimo comune denominatore delle tendenze social 2023 evidenziate da Talkwalker è sicuramente l‘importanza dei consumatori. Questo dovrà essere il motore che guiderà le aziende nei prossimi mesi, anche tramite l’utilizzo di strumenti come il social listening per prevedere i comportamenti e le evoluzioni degli utenti della propria community.

Se volete approfondire gli argomenti potete scaricare gratuitamente il report completo qui. E se avete bisogno di una consulenza per i vostri social siamo a disposizione!

Share:

Diventa un social lover

Ricevi direttamente via mail notizie, curiosità e articoli sul mondo social e digital.