L’importanza del logo per un’azienda

Quando si crea l’identità aziendale si devono applicare i valori dell’azienda ad ogni aspetto, anche e sopratutto agli aspetti visivi.

logo

Il logo è uno degli aspetti che definisce l’identità del brand e contribuisce significativamente a costruire la brand awareness. Quante volte vi è capitato di riconoscere subito un prodotto proprio dal logo dell’azienda e acquistarlo subito? Questo perché le persone tendono a scegliere ciò che conoscono: avere un’identità ben precisa aiuta il pubblico a memorizzare e a riconoscere subito l’azienda.

Il logo è quindi utile sia per i clienti che già ti conoscono, come segno di riconoscimento, ma anche – e soprattutto – per quelli che ancora non sanno chi sei. Dovete attirare la loro attenzione al primo sguardo e far si che vi scelgano in mezzo a tutti gli altri.

Il logo di un’azienda dunque contribuisce fortemente alla costruzione di una brand identity ben definita e alla differenziazione rispetto alle altre aziende.

Come creare un logo per la propria azienda

Per creare un logo si deve partire dalla propria azienda ma anche dal contesto commerciale in cui si inserisce: guardatevi attorno, studiate i vostri “avversari” e trovate un modo per raccontare di voi distinguendovi dagli altri.

Il logo non deve essere troppo complicato, a volte basta la semplicità. Ricordatevi che deve essere adattabile a tutti gli ambiti della comunicazione visiva e del branding della vostra azienda: dal packaging, al sito, alle grafiche fino ai social, quindi non complicatevi la vita!

Dopo un’analisi dei vostri competitors e l’individuazione dei valori che volete trasmettere si può passare all’aspetto grafico. Affidarsi ad un professionista è sempre la scelta migliore ma è bene che abbiate anche voi le idee chiare su quello che vorreste. Simboli, immagini ma anche colori, che possono contribuire molto all’effetto finale. Vi avevamo già parlato dell’importanza dei colori nel marketing in questo articolo.

Aziende che hanno creato un logo inconfondibile

Creare un logo vincente e memorabile non capita tutti i giorni, ma ci sono alcune aziende che ci sono riuscite e sono riconosciute in tutto il mondo per questo.

Apple

Oggi è difficile pensare ad una mela senza associarla all’azienda americana.

logo apple

Nike

Se vi diciamo “swoosh” cosa vi viene in mente? Ma forse non tutti sapevate che rappresenta un’ala della dea greca della vittoria Nike.

logo nike

Starbucks

La sirena simbolo della catena di bar dovrebbe richiamare la mitologia e come le sirene attiravano i marinai così dovrebbe attirare i clienti a bere il loro caffè.

logo starbucks

Amazon

Vi siete mai accorti che il logo di Amazon la freccia – che va dalla A alla Z a simboleggiare che sulla piattaforma si può trovare qualsiasi cosa – forma anche un sorriso?

logo amazon

Mcdonald’s

I due archi gialli sono ormai inconfondibili. I primi locali della catena erano stati creati con questi per attirare più clienti possibili, e possiamo dire che ci sono riusciti!

Logo mcdonald's

Rebranding aziendale: alcuni esempi

Avrete notato che alcune aziende cambiano logo, a volte anche stravolgendolo. Il rebranding è una strategia di marketing che ha l’obiettivo di riposizionare sia a livello di mercato che agli occhi del consumatore un brand già esistente. È un processo difficile e non sempre può essere efficace. Alcune aziende modificano anche radicalmente alcuni aspetti dell’identità del marchio, come il logo, i colori, lo stile comunicativo o altro. Non sempre questi cambiamenti vengono accolti positivamente dal pubblico, anzi.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad alcuni rebranding: qualcuno vincente e qualcuno meno, vediamone alcuni esempi.  

Instagram

logo instagram

Juventus

logo juventus

Burger King

logo burger king

Secondo voi sono stati rebranding top o flop?

Ora però tocca a voi e se avete bisogno di supporto grafico chiedete a noi!

Share:

Diventa un social lover

Ricevi direttamente via mail notizie, curiosità e articoli sul mondo social e digital.