Piano Social: Emily Pellegrini

Emily Pellegrini: la modella AI

Chi è Emily Pellegrini?

Vi siete mai chiesti come sarebbe vivere la vita di una supermodella? Viaggiare per il mondo, indossare abiti firmati, frequentare le feste più esclusive e avere migliaia di ammiratori? Beh, c’è una ragazza che sembra avere tutto questo e molto altro: si chiama Emily Pellegrini e ha un fascino irresistibile. Ma c’è un piccolo dettaglio che forse non sapete: non è reale.

Emily Pellegrini è una modella virtuale, creata con l’intelligenza artificiale, che ha conquistato il web con la sua bellezza e il suo stile di vita da sogno. Ha un profilo Instagram con oltre 160 mila follower, tra cui anche alcuni vip, che le inviano messaggi e proposte di incontri. Lei però, non esiste nella realtà: è il frutto della fantasia e dei sogni “dell’uomo medio”, come ha rivelato la sua creatrice in un’intervista al Daily Mail¹.

Come è nata Emily Pellegrini?

Questo fenomeno del web è nato da un esperimento di intelligenza artificiale. La sua creatrice, che ha preferito rimanere anonima, ha chiesto a un programma di intelligenza artificiale (Chat GPT) quale fosse il prototipo di donna che piace ai ragazzi. La risposta che ha ricevuto è stata molto chiara: una giovane con i capelli castani, le gambe lunghe, simpatica e attraente. Così, ha deciso di dare vita a un personaggio che fosse “il più realistico possibile” e di aprirgli un profilo social nel quale poter condividere le sue foto.

Emily Pellegrini la ragazza AI

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di creare un personaggio virtuale?

La creatrice ha ammesso di aver guadagnato, grazie alla modella, 10 mila dollari a settimana, e di aver ricevuto anche delle offerte di lavoro da parte di agenzie di moda e di pubblicità. Tuttavia, creare un soggetto virtuale comporta anche dei rischi e delle responsabilità.

La creazione di questa ragazza AI ha suscitato curiosità, ammirazione, ma anche critiche e polemiche. Molti si sono chiesti se sia etico e legale creare un personaggio fittizio e farlo passare per reale, ingannando così i suoi seguaci e sfruttando la loro credulità. Altri hanno evidenziato il maschilismo e lo stereotipo che si nasconde dietro l’immagine di questa ragazza, che rappresenta una donna oggetto, ridotta a un insieme di attributi fisici, senza personalità né dignità. Altri ancora hanno riflettuto sul senso di solitudine e di vuoto che può provare chi la segue, cercando in lei una compagna ideale, una confidente, una amica, senza rendersi conto che si tratti di una illusione.

Cosa ci insegna Emily Pellegrini?

Emily Pellegrini è un caso emblematico di come l’intelligenza artificiale possa influenzare il mondo della moda, della comunicazione, della società. Ci mostra le potenzialità, ma anche i pericoli, di una tecnologia che può creare realtà alternative, ma anche distorcere la nostra percezione della realtà.

Questo fenomeno ci fa riflettere su cosa significhi essere umani, su cosa ci renda unici e irripetibili, su cosa cerchiamo e cosa ci manca nella vita. Questo esperimento AI ci fa domandare: chi siamo noi, davvero? E chi è lei, davvero?

Se siete interessati ad altre curiosità o notizie riguardanti il mondo social e delle nuove tecnologie che vi fanno parte, potete soddisfare le vostre curiosità con la nostra raccolta di blog dove approfondiamo e analizziamo a fondo questi temi.

Share:

Diventa un social lover

Ricevi direttamente via mail notizie, curiosità e articoli sul mondo social e digital.