contenuti offensivi su TikTok

Contenuti offensivi su TikTok

TikTok è il social più amato tra i giovanissimi e, proprio per questo affrontiamo l’argomento “Contenuti offensivi su Tiktok”.

Cosa fa o cosa sta facendo il social di video contro contenuti offensivi e dannosi? È una questione particolarmente importante data l’età media degli utenti attivi sul social: età in cui si è più impressionabili e influenzabili. Ecco che quindi TikTok ha annunciato una serie di nuovi filtri per limitare l’esposizione a contenuti offensivi e considerati pericolosi.

contenuti offensivi su TikTok


Contenuti offensivi su TikTok

TikTok, come molti social, è popolato da moltissimi utenti e quindi c’è il rischio di imbattersi in contenuti offensivi o addirittura discriminatori.

Ad oggi, è possibile “bloccare” gli hashtag fastidiosi tramite la scheda “dettagli” che compare quando si vede un video.

Dunque, se non si vorrà più vedere quel video e video simili, si può indicare quale “#” non ci piace nelle nostre impostazioni. In questo modo non vedremo contenuti che contengono i termini chiave che urtano la nostra sensibilità.

Il problema di questo sistema è che TikTok non rileva la natura offensiva del contenuto ma solo le parole che le persone hanno inserito manualmente nella caption. Facciamo un esempio pratico: se blocchiamo “#alimentazione” non significa che non vedremo più video sull’alimentazione, ma solo i video che sono stati raggruppati sotto questo #.


Cosa si farà in merito?

TikTok ha però reso noto che sta ampliando le restrizioni su contenuti che parlano di argomenti potenzialmente dannosi, come diete, fitness estremo e problemi emotivi di tristezza e depressione.

Qualche mese fa, TikTok ha lanciato dei test per capire come ridurre la quantità di video della sezione “For You” che possono urtare la sensibilità degli utenti: il risultato è stato la modifica dell’algoritmo, che fa vedere meno video uno di seguito all’altro su argomenti considerati sensibili.

Un problema da risolvere è sicuramente l’incapacità di TikTok di rilevare se un video è realmente offensivo o disturbante: può perfettamente essere che un video che parla di alimentazione incoraggi una dieta sana, mentre un altro ne incoraggi una malsana e squilibrata. Ad oggi, TikTok non è in grado di distinguere queste sfumature e quindi il “rischio” è quello che i creators positivi vengano cassati come negativi.

Un secondo step che TikTok sta compiendo è la classificazione dei contenuti, per evitare che argomenti per adulti possano essere visibili a minorenni. “Quando rileviamo che un video contiene temi maturi o complessi, ad esempio scene di fantasia che potrebbero essere troppo spaventose o intense per un pubblico più giovane, al video verrà assegnato un punteggio di maturità per impedire ai minori di 18anni di vederlo

Insomma, noi di Piano Social siamo molto contenti dell’attenzione che TikTok ha nei confronti degli utenti più giovani o sensibili!

P.S.

Conoscete il nostro canale TikTok? Eccolo!

Share:

Diventa un social lover

Ricevi direttamente via mail notizie, curiosità e articoli sul mondo social e digital.