Tre Best Practice per il Digital Marketing

Tre Best Practice per il Digital Marketing

Ormai la tecnologia è in perenne fermento e mutamento. Proprio per questo motivo per chi lavora nel Digital Marketing, o intende approcciarsi ad esso, è importante imparare alcune best practice del settore, necessarie ormai per qualsiasi tipologia di business.

In questo articolo ne andremo a citare alcune imprescindibili nel 2020. Siete pronti? Allora partiamo!

digital marketing minimal iphone white

1. Influencer Marketing

L’Influencer Marketing è un pratica che consiste nel appoggiarsi all’influenza che un soggetto ha sul potere di acquisto di altre persone, al fine di convincerle ad acquistare un prodotto.

Oggi sicuramente è una delle pratiche più amate dalle aziende, per comunicare i propri prodotti. Tuttavia, negli ultimi tempi, i classici influencer hanno visto il loro engagement rate scendere di molto a livello organico.

Questo calo sta spingendo sempre più brand ad affidarsi ai micro-influencer, ovvero profili con circa 3000 follower. Il motivo? I livelli di engagement rate di questi profili superano abbondantemente il 10% a fronte di percentuali più basse dei loro colleghi macro.

2. Email Marketing

Anche conosciuto con l’acronimo DEM (Direct Email Marketing) è sicuramente una pratica molto efficace, ormai utilizzata praticamente da tutti i brand.

Per essere più chiari, l’email marketing è una strategia caratterizzata dalla invio di contenuti via email verso i propri clienti con l’obiettivo di ottimizzare ed incrementare il valore delle comunicazioni tra un brand e la propria audience.

Inoltre, l’email marketing è una delle pratiche di digital marketing con il ROI (Return On Investment) più elevato.

email marketing gif
Contenuto creato con GIP

3. Content Marketing

L’ultima best practice del digital marketing di cui vi parliamo in questo articolo è il Content Marketing.

Il Content Marketing, è la pratica attraverso la quale si cerca di attirare l’audience di riferimento sul proprio sito web o sui propri social, producendo e condividendo contenuti di qualità e di valore.

Non si può definire una tipologia di content marketing efficace in ogni situazione ma bisognerà adattarla alla strategia di marketing e agli obiettivi prefissati. Infatti, quando si tendono a presentare delle efficaci campagne di content marketing, spesso si notano grandi differenze tra loro.

All’interno del content marketing possiamo trovare anche il branded entertainment, ovvero dei contenuti creati al fine di intrattenere, dove al loro interno possiamo trovare dei placement di brand riconoscibili.

Alcuni esempi possono essere dati dai video di vari youtuber, dove attraverso dei contenuti frizzanti e divertenti, inseriscono dei prodotti o brand finalizzati proprio alla sponsorizzazione. Quindi una sorta di placement (inserimento di prodotti a fini commerciali) poco invasivo che permette ai diversi brand di raggiungere efficacemente i vari target presenti sul mercato, nei loro momenti liberi.

Share:

Diventa un social lover

Ricevi direttamente via mail notizie, curiosità e articoli sul mondo social e digital.