Impatto di tiktok sulla salute mentale

TikTok sotto investigazione per l’impatto sulla salute mentale

L’impatto dei social sulla salute mentale dei più giovani non è sicuramente un tema nuovo.

A essere al centro delle controversie ora è TikTok, il social più popolare fra i teenager, che in molti casi ci passano svariate ore della propria giornata.

Una coalizione di avvocati americani ha infatti dato inizio ad un’investigazione sui potenziali effetti di TikTok sulla salute mentale e fisica dei giovani.

Le preoccupazioni sulla salute mentale dei teenager

A essere sotto esame sono vari aspetti della piattaforma: il suo design, il modo in cui opera e fa marketing e soprattutto il suo celebre algoritmo.

L’algoritmo di TikTok è l’elemento considerato maggiormente problematico in questa indagine. Esso ha infatti un’impressionante capacità di targettizzare gli utenti e tenerli poi incollati all’app.

Anche se l’app ha rilasciato qualche informazione vaga sul suo funzionamento, per ovvie ragione molti aspetti dell’algoritmo sono ancora un mistero ai più.

L’accusa, citando le parole del procuratore generale, vorrebbe fare chiarezza su “i metodi e le tecniche” usate per “incrementare l’engagement dei giovani utenti, e estendere la quantità di tempo passato sulla piattaforma” in modo dannoso per la salute mentale.

I problemi legali in passato

Non è la prima volta che il colosso cinese viene accusato di non tutelare i giovani.

Nel 2019 aveva dovuto pagare $5.7 milioni all’FTC per aver fatto iscrivere bambini all’app senza aver prima ottenuto un regolare permesso dai genitori.

L’accordo preso nel 2019 aveva posto una regola per cui l’uso di TikTok per gli utenti sotto i 13 anni sarebbe dovuto essere strettamente limitato.

Advertising on TikTok. Marketing to youth on TikTok generates… | by William  Osmon | Deskree Studio | Medium

La risposta di TikTok alle preoccupazioni sulla salute mentale

Il portavoce di TikTok Ben Rathe ha comunicato a The Verge che l’azienda “Apprezza che il procuratore generale sia concentrato sulla salute mentale dei giovani utenti” e “fornirà volentieri informazioni sulla sulle varie protezioni per la sicurezza e la privacy” per gli adolescenti.

Ciò che è certo è che ci si sta rendendo conto dell’enorme impatto che un uso smodato dei social network ha avuto sulle nuove generazioni, in un panorama digitale spesso privo di adeguate regole e limiti.

Nell’ultimo periodo sembra che qualcosa si stia muovendo verso una maggiore sicurezza, trasparenza e protezione dei minori sui social. Staremo a vedere.

Share:

Diventa un social lover

Ricevi direttamente via mail notizie, curiosità e articoli sul mondo social e digital.