social media

Siamo veramente schiavi dei social media?

Quanti di voi si sono sentiti obbligati a pubblicare le foto dell’ultimo weekend al mare, le stories dell’apertivo del venerdì sera o dell’ultima cena fuori con gli amici? E pensateci, quanto tempo avete passato a trovare l’angolazione perfetta per creare lo scatto perfetto da postare, piuttosto che godervi effettivamente il momento? Questo sì, ci rende schiavi dei social media!

Ma se vi ritrovate in questi comportamenti, non preoccupatevi, perchè sicuramente non siete i soli!

Oggi, la maggior parte delle persone, sono più concentrate a dimostrare a degli sconosciuti quanto sia fantastica la propria vita, piuttosto che viversela a pieno. Social media come Facebook e Instagram sono diventati parte integrante della nostra quotidianità, tanto che spesso ragioniamo in funzione di quest’ultimi.

social media nuoce salute mentale

Ma la colpa è davvero dei social media?

I social media si sono rivelati degli strumenti estremamente versatili. Sono nati principalmente per far connettere, ritrovare e comunicare persone, sia vicine che lontane, e permettere così di ampliare la propria rete di contatti. Ottimi presupposti, no?

A partire dall’inzio del 2000, ne hanno fatta di strada!

Oggi, ci permettono ancora di rimanere in contatto con i nostri vecchi compagni di scuola a distanza di anni, di ritrovare quel vecchio amico conosciuto durante una vacanza e di coltivare vecchie e nuove amicizie. Ci possono aiutare ad ampliare non solo la nostra rete sociale, ma anche professionale, creando contatti con aziende e società che sembrano essere più affini a noi.

Offrono la possibilità di farci condividere foto e video dei nostri momenti preferiti e della nostra quotidianità, così da creare una sorta di diario, e di seguire le nostre celebrites preferite.

schermata login facebook

Sono diventati uno strumento incredibilmente utile per rimanere aggiornati, in tempo reale, su ciò che succede in tutto il mondo, non solo nella nostra città. Infine, una delle più grandi svolte, è stata la possibilità di creare un vero e proprio business intorno ai social media.

Sempre più aziende cercano agenzie che gestiscano le proprie pagine, Instagram o Facebook, così da poterle utilizzare come vetrine per far conoscere i propri prodotti. Permettono quindi di sviluppare un vero e proprio business della propria azienda, anche grazie alla nascita di figure professionali dedicate a questo settore specifico, i social media manager.

I social media, se usati e sfruttati al massimo delle loro potenzialità, sono dei mezzi eclettici.

No, se impariamo ad usarli!

La risposta è no, i social non ci rendono schiavi!

Nella loro natura non ci portano, quindi, a diventarne schiavi. Sono i meccanismi che la società ha sviluppato intorno ad essi che ci hanno portato a diventarlo.

Siamo spinti dalla necessità e dall’esigenza di condividere, con amici e non, quello che mangiamo, i posti che vediamo, i libri che leggiamo e la musica che ascoltiamo che, in parte, possono essere un ottimo spunto per creare nuove conversazioni e conoscere nuova gente. Ma, come dice il saggio, il troppo stroppia! Si rischia di entrare in un loop fatto di like, visualizzazioni e commenti.

Perciò, prima di pensare a quale foto postare o quale storia condividere, impariamo a goderci i momenti che stiamo vivendo, e poi, se avanza tempo, pensare al post che meglio si abbina al nostro feed, altrimenti va bene così!

vivere la vita
Share:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su vk
Condividi su whatsapp