facebook-cambia-nome

Facebook cambia nome e diventa Meta

I rumors c’erano e arrivavano da più parti: Facebook cambia nome!

Significa che non sentiremo mai più parlare di Facebook e ci abitueremo a un nuovo brand? Una nuova icona sul nostro cellulare?

Cosa sta succedendo?

Ieri, durante l’evento Connect del 28 Ottobre Mark Zuckerberg ha annunciato il destino del suo Facebook.

Le indiscrezioni erano corrette: abbiamo a che fare con un termine che ricorda il concetto di realtà aumentata, di universo digitale parallelo in cui le persone possono comunicare.

Però, tutti tranquilli: il rebrand riguarderebbe la società madre e non il social stesso. Dunque Facebook rimarrà sempre Facebook, ma non esisterà più Facebook Inc.

Una scelta che tanti altri social hanno fatto negli anni passando, però, più inosservati.

Era già successo con Snapchat, diventata Snap Inc., ed era successo anche a Google nell’ormai lontano 2015.

Google aveva deciso per un riassetto della società, creando Alphabet Inc., un’azienda statunitense fondata come società madre di Google LLC e altre società controllate.

Perché Facebook cambia nome?

La domanda sorge spontanea: perché Facebook cambia nome?

Molte aziende hanno optato, nell’arco degli anni, per un re-branding per avere più sbocchi imprenditoriali possibili. Dunque, in ottica di allargare i propri orizzonti, un re-branding è una buona idea per non rimanere ancorati al passato.

È innegabile che da qualche tempo Facebook è al centro di numerosi scandali, non ultimo quello che ha riguardato una sua ex dipendente che ha denunciato alcune mancanze (piuttosto gravi anche).

Al tempo stesso Facebook ha negli ultimi anni acquisito la proprietà di diversi altri social network (anche suoi competitor) e potrebbe essere necessario ormai un re-branding per separare il social dall’azienda.

Nella conferenza di ieri, il CEO Mark Zuckerberg ha esortato gli utenti a cambiare pensiero sull’azienda: ormai ciò che la sua azienda fa va ben oltre il progetto della piattaforma Facebook. Un nome troppo onnipresente per poter racchiudere tutti i progetti che Zuckerberg e il suo team hanno in mente.

La visione del suo futuro?

Un universo virtuale in cui le persone abbiano la possibilità di vagare liberamente come avatar. Da qui il nome dell’azienda: Meta.

cc. Meta – Presentazione di Meta.

Cosa significa Meta?

Ispirato al greco “meta” che significa “oltre”, il nuovo brand racchiude un’idea del tutto diversa rispetto a quella del social.

Meta è l’abbreviazione di “metaverse”, un secondo universo parallelo e virtuale in cui le persone potranno interagire liberamente, creando attività, connettendosi gli uni agli altri e creando nuove opportunità.

“D’ora in poi sarà Metaverse first. Non più Facebook first”. Perché “Facebook è uno dei prodotti più utilizzati al mondo, ma non racchiude tutto ciò che facciamo. In questo momento, il nostro marchio è così legato a un prodotto che non può rappresentare tutto il nostro progetto”.

Meta, invece, lo rappresenta.

Share: