Cos'è il retargeting? Ve lo dice Piano Social!

Cos’è il retargeting? Ve lo dice Piano Social!

Nel mondo del digital marketing avrete sicuramente sentito parlare di “retargeting“. E molti, altrettanto sicuramente, si saranno chiesti: “ma di cosa si sta parlando?”.
Tranquilli, ci pensa Piano Social a spiegarvi in breve di cosa si tratta!

Cos’è il retargeting?

Il retargeting è una strategia di marketing online in base alla quale un’azienda pubblica annunci pubblicitari a un cliente su un social media o su un altro sito web esterno, correlati alle informazioni visualizzate in precedenza dal cliente sul sito dell’azienda.

L’obiettivo della maggior parte delle campagne di retargeting è invitare un potenziale cliente a intraprendere un’azione che non ha intrapreso durante la visita iniziale sul sito o sul social dell’azienda.

Come funziona il retargeting

Probabilmente, in passato, avete già sperimentato (senza neanche saperlo) il retargeting durante la navigazione sul web. Se visitate un sito e guardate un prodotto o servizio, e poi notate che gli annunci di quell’offerta iniziano a seguirvi in giro per il web o sui social, siete incappati proprio nel retargeting.

Ecco cosa succede dietro le quinte quando vedete quegli annunci:

Un’azienda inserisce uno snippet di codice di monitoraggio, noto come pixel, sul proprio sito web.
Ogni volta che un cliente visita una pagina di prodotto o servizio sul sito viene scaricato un pixel contenente informazioni su ciò che ha visualizzato.

Cos'è il retargeting? Ve lo dice Piano Social!

Quando la persona visita un altro sito, un social media o un’altra piattaforma con pubblicità specializzata, i cookies comunicano alla rete pubblicitaria che la persona ha precedentemente visitato il sito dell’azienda e visualizzato prodotti o servizi specifici.

La rete pubblicitaria offre così al cliente annunci che riflettono prodotti o servizi che sono stati visualizzati in precedenza, realizzando la campagna di retargeting.

I vantaggi

Il retargeting è una preziosa strategia di marketing online per diversi motivi:

  • Ricorda ai clienti le informazioni dimenticate: siano esse generiche o specifiche per prodotto, gli annunci di questo tipo riportano l’attività di fronte ai clienti, ricordando loro il valore del marchio o l’attrattiva di prodotti o servizi specifici.
  • Aumenta le visite di ritorno al sito web: la ricerca ha dimostrato che il retargeting aumenta la probabilità che un cliente visiti nuovamente un sito web anche quando l’annuncio stesso non ha più informazioni di quelle che il cliente ha ottenuto dalla visita iniziale.
  • Può aumentare le vendite e i ricavi: ogni visita ulteriore offre un’altra opportunità per vendere e generare entrate.
  • Può aiutare a vincere la concorrenza: il retargeting riduce la portata degli annunci della concorrenza pubblicando gli annunci dell’azienda su siti web esterni.

Vale la pena?

Se avete una presenza online e ricevete traffico organico e/o a pagamento sui vostri siti o social, dovreste considerare di retargeting i visitatori che lasciano il vostro sito web senza intraprendere le azioni che volevate che intraprendessero alla prima visita.

Il retargeting ricorda ai vostri utenti che esistete dopo che hanno lasciato il sito web e può indurli a rispondere alla call to action desiderata, dandovi una seconda possibilità di persuadere o vendere a qualcuno che ha già familiarità con la vostra offerta commerciale.

Quindi si, vale proprio la pena creare una strategia di retargeting!

Share:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su vk
Condividi su whatsapp