Social network

Cosa rende un social network forte?

Cosa rende un social network più performante di un altro?

Un tempo, la forza di un network di qualsiasi tipo era definita dall’ampiezza della rete, ovvero il numero di connessioni – e di utenti in esse coinvolti- che comprendeva.

Oggi il panorama social si è evoluto e complicato notevolmente, e l’ampiezza della rete o il numero di utenti non sono sempre sinonimo di un network realmente forte.


L’esempio perfetto? Facebook! Nonostante sia tuttora il social con più utenti attivi, ciò non lo rende il più rilevante sul panorama attuale, nè quello su cui i più importanti brand puntano maggiormente nelle loro strategie di social media marketing.

4 fattori che rendono un social network performante

  • Longevità
    Iscriversi e stabilire una connessione con altri utenti non basta: questa relazione è preziosa per la piattaforma solo se continua nel tempo. La fidelizzazione degli utenti è lo scopo principale di ogni social network, che devono lottare per restare rilevanti agli occhi del pubblico e tenersi stretti, ma soprattutto vitali, i propri iscritti.

  • Affidabilità
    Oggi più che mai, le persone danno un’importanza fondamentale all’affidabilità di qualsiasi sito o applicazione a cui affidano i propri dati. La trasparenza e chiarezza delle linee guida di un social network è fondamentale, e gli utenti devono percepire che le regole vengano fatte rispettare da chi di dovere.

    Un (cattivo) esempio?
    Instagram nell’ultimo periodo ha reso infelici molti utenti, fra cui anche influencer con un grosso seguito.
    I motivi? Aver “punito” o limitato account che non avevano infranto nessuna regola, o al contrario aver lasciato impuniti comportamenti pericolosi e gravi come l’hate speech e le molestie sessuali.

  • Reciprocità
    Le connessioni devono essere reciproche, ovvero offrire un beneficio reale a tutte le parti coinvolte. Come ogni piattaforma o servizio, tutto sta nel creare un ambiente dove domanda e offerta si possano incontrare favorevolmente.

  • Stratificazione
    Nel mondo social oggi vince chi sa creare dei sotto-network solidi, ovvero chi permette agli utenti di creare delle community basate su interessi, identità o necessità comuni. La separazione e allo stesso tempo l’interdipendenza di questi sotto-network rende l’esperienza sulla piattaforma unica e personalizzabile per ogni utente.

Le relazioni al centro

Queste regole ci insegnano che non sono tanto le connessioni a fare la differenza quanto le relazioni, e la qualità di esse.

Chi utilizza Instagram lo sa bene: nel panorama attuale, i content creators hanno un ruolo fondamentale nel creare delle community solide e affiatate che si riuniscano attorno a interessi comuni (o all’essere fan dello stesso creator).

Ciò contribuisce a spiegare perchè i social network – TikTok su tutti – stiano introducendo sempre più funzionalità che permettano ai creators di guadagnare, e che quindi li convincano a rimanere fedeli alla piattaforma senza migrare su altre.

Insomma: i numeri contano eccome, ma il fattore umano è ciò che, dopo esserci iscritti ad un social network, ci fa rimanere.
Share:

Diventa un social lover

Ricevi direttamente via mail notizie, curiosità e articoli sul mondo social e digital.