Come guadagnano i social?

Come guadagnano i social?

Tutti ci siamo chiesti almeno una volta nella nostra vita come guadagnano i social, ma spesso per pigrizia abbandoniamo la domanda senza cercarne la risposta.

Oggi abbiamo deciso di non essere pigri, approfondire questo argomento e finalmente darvi la risposta per cui, siamo certi, non dormite da giorni e vi arrovellate da anni!.

Come guadagnano i social?

Ok.. quindi… come guadagnano i social??

I più grandi social network sono completamente gratuiti e utilizzabili a partire dai 13 anni, allora come fanno a guadagnare? La risposta in realtà è molto semplice e parte dal primissimo utilizzo che facciamo della piattaforma.

Iscrizione

L’iscrizione è gratuita ma per fruire dei contenuti e interagirci diventa obbligatoria, nel momento in cui ci iscriviamo forniamo volontariamente alla piattaforma i nostri dati personali. Il social network conoscerà da subito il nostro nome, la nostra mail, la nostra età, dove abitiamo e il nostro numero di telefono. Ma non sono le uniche informazioni che avrà su di noi.

Successivamente all’inserimento dei dati personali, ci vengono chiesti i nostri interessi per scegliere i primi contenuti da mostrare nella homepage. Con questa “scusa” scoprono anche cosa ci piace, in cambio di fornire un servizio e una User Experience migliore.

Già dal primo utilizzo sanno tantissime cose di noi e dei nostri gusti, ogni volta che utilizzeremo la piattaforma continueranno a studiarci e aggiornare il nostro database. Uno scambio volontario di dati personali in cambio di una esperienza migliore.

Utilizzo

Come anticipato, durante ogni utilizzo che facciamo il social network impara qualcosa di nuovo su di noi. Considerando che, come abbiamo visto in questo articolo, utilizziamo i social network in media 2 ore e 24 minuti al giorno, queste piattaforme ci conoscono probabilmente anche meglio dei nostri genitori!

La guerra tra i social network si basa proprio su questo punto: tenere il più possibile gli utenti all’interno della piattaforma. Come? Con algoritmi che prediligono contenuti con cui solitamente interagiamo più facilmente e che possono tenerci più tempo attaccati allo schermo.

Come guadagnano i social?

Gli spazi pubblicitari: ecco come guadagnano i social

Più tempo attaccati allo schermo significa anche vedere più pubblicità, ecco come guadagnano i social sfruttando i nostri dati. Per poter vendere gli spazi pubblicitari a degli inserzionisti, bisogna poter offrire delle possibilità concrete di trarne profitto.

Il miglior modo per convincere gli inserzionisti a spendere sul proprio social network è quello di avere un alto numero di utenti con un buon tempo medio di permanenza giornaliero, aggiungendo un insieme di dati raccolti per targetizzare il pubblico.

Avete un negozio online che vende articoli da basket, meglio pubblicizzarlo su un cartellone pubblicitario che vede chiunque passa in quella zona, oppure preferite pubblicizzarlo su Facebook facendolo vedere a persone dai 18 ai 45 anni a cui interessa il basket?

Ovviamente per questo caso la seconda è la scelta più adeguata. (Questo non significa che le inserzioni sui social siano meglio dei cartelloni pubblicitari, ogni tipologia di pubblicità ha il suo scopo e differenziare è fondamentale)

Questa è la forma di guadagno principale e comune a tutti i social. Ci sono anche dei metodi di guadagno secondari legati a funzioni aggiuntive (per esempio Twitter Blue) o per giochi interni alla piattaforma, in aggiunta agli accordi commerciali esterni che vengono stipulati.

Share:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su vk
Condividi su whatsapp